In piena fase di adeguamento statutario nel testo definitivo del “D.L. Anticipi” (GU n.293 pubblicato il 16-12-2023) viene recepito l’emendamento che modifica il D.Lgs. 36/2021, in particolare:

  • PROROGA DEL TERMINE PER ADEGUARE GLI STATUTI

il termine per adeguare gli Statuti alle disposizioni imperative in regime di esenzione dell’imposta di registro, viene posticipato al 30 giugno 2024.

Lo ricordiamo, si tratta di un termine previsto a pena di decadenza (pena la cancellazione d’ufficio o l’inammissibilità della domanda per chi intende iscriversi)

(art. 7, comma 1-quater D. Lgs. 36/2021)

– COMUNICAZIONI AL C.P.I. PER I SOGGETTI PREPOSTI ALLA GARA NEL DILETTANTISMO

per gli arbitri, i direttori di gara ed in generale le figure preposte al corretto espletamento delle competizioni (per i quali l’art. 25 comma 6 ter D.Lgs. 36/2021 prevede l’obbligo di effettuare le comunicazioni al Centro per l’impiego per un ciclo di prestazioni non superiori a 30 effettuate entro tre mesi e comunicate entro 30 giorni successivi alla scadenza del trimestre solare), le comunicazioni al centro per l’impiego in sede di prima applicazione e relative al periodo luglio-dicembre 2023 possono essere effettuate, senza incorrere in alcuna sanzione, entro il 30 gennaio 2024 (neo comma 6-quater art. 25 D.Lgs. 36/2021).

La proroga al 30 gennaio 2024, inoltre, viene prevista anche per le comunicazioni al Registro attività sportive dilettantistiche in merito a direttori di gara e arbitri convocati, con relativi compensi, relativi al periodo luglio-dicembre 2023.

Pubblicato il: 29 Dicembre 2023 / Categorie: Area Contabile Fiscale Lavoro, In Evidenza /