Come previsto dal D.L. 73/2021 è entrato in funzione il Registro Nazionale delle attività sportive dilettantistiche (di cui al Dlgs 39/2021), che andrà a sostituire l’attuale Registro Nazionale delle associazioni e società sportive dilettantistiche.

Per la gestione del Registro e di tutte le connesse attività di controllo, il Dipartimento per lo Sport si avvarrà di Sport e Salute, che ieri ha emanato il relativo regolamento ( che si allega alla presente) e svolto una breve sessione di formazione introduttiva alle funzionalità di tale Registro, rivolto agli Enti affilianti.

Tale regolamento ricorda che “l’iscrizione nel Registro certifica la natura sportiva dilettantistica dell’attività svolta dalla Società/Associazione, per tutti gli effetti che l’ordinamento collega a tale qualifica” e che quindi, come per il previgente Registro, è condizione necessaria per godere di tutti i benefici fiscali previsti per il mondo sportivo dilettantistico.

Sono iscritte  al Registro le Società e le Associazioni sportive dilettantistiche che svolgono attività sportiva, nonché la formazione, la didattica, la preparazione e l’assistenza all’attività sportiva dilettantistica, affiliate a una FSN, DSA o EPS riconosciute dal CONI.

Come indicato all’art. 12 del Dlgs 39/2021, “Il Registro  sostituisce  a  tutti  gli  effetti  il  precedente Registro   nazionale   delle   Associazioni   e   Societa’   sportive dilettantistiche

I dati personali raccolti dalla Federazione Italiana Scherma ai sensi del Reg. UE 679/16, saranno comunicati al Dipartimento per lo Sport ai fini della gestione del Registro per l’assolvimento degli obblighi istituzionali.

Le   società   e   le   associazioni    sportive dilettantistiche affiliate alla Federazione Italiana Scherma per la stagione 2021/2022 e iscritte  nello  stesso,  incluse  le  societa’   e associazioni  dilettantistiche  riconosciute  dal  Comitato  italiano paralimpico, continuano a beneficiare  dei  diritti  derivanti  dalla rispettiva iscrizione e sono automaticamente trasferite nel nuovo Registro

Per quello che riguarda le nuove procedure, Sport e salute ha comunicato che la asd/ssd potranno accedere  alla nuova piattaforma  tramite l’indirizzo web: http://registro.sportesalute.eu

In particolare, Sport e Salute ha precisato oggi  che “i legali rappresentanti delle ASD/SSD già iscritte al Registro prima del 23 agosto 2022, dovranno cliccare sul tasto in homepage “Crea un’utenza come legale rappresentante di ASD/SSD” e inserire il proprio Codice fiscale e quello dell’ASD/SSD. All’esito, seguirà la procedura guidata per la creazione della nuova utenza, che richiederà di: compilare i dati anagrafici e di contatto del legale rappresentante; scaricare il modulo per la dichiarazione sostitutiva, firmarlo, compilarlo e ricaricarlo online; caricare il documento di identità del legale rappresentante;  salvare e confermare il completamento della richiesta account.  A questo punto, l’utente riceverà istruzioni via e-mail per la creazione della password.

 Per quanto riguarda le ASD/SSD non ancora iscritte al Registro al 23 agosto 2022,l’Organismo sportivo provvederà all’inserimento in piattaforma del Codice fiscale dell’ASD/SSD e del Codice fiscale del relativo legale rappresentante. A seguito dell’inserimento di questi due dati in piattaforma da parte dell’Organismo sportivo, il legale rappresentante della ASD/SSD potrà procedere alla creazione della propria utenza, secondo quanto descritto al precedente capoverso.

 Qualora il sistema rilevasse che il codice fiscale dell’ASD/SSD e del legale rappresentante non sono coerenti con le informazioni inserite in piattaforma dall’Organismo sportivo, l’iter di creazione della domanda non andrà avanti.

Sarà nostra cura aggiornarvi, sulle nuove funzionalità del Registro e sulle attività che saranno eventualmente a carico delle asd/ssd, non appena saranno chiarite e rese note da Sport e Salute.

 

Dott. Maurizio Annitto

Pubblicato il: 2 Settembre 2022 / Categorie: Area Gestione Associativa, In Evidenza, News /